Palio Palio

Drappi stimati

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nel pieno rispetto delle norme anticontagio si è svolta la Cerimonia della Stima per consentire nel rispetto delle tradizioni di celebrare l'Offerta del Palio alla Collegiata di San Secondo in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono.

Con la sola presenza del Sindaco, del Vice Segretario Generale e dei tre estimatori sono stati "stimati" i due drappi per il Palio del 2020 realizzati da Ottavio Coffano.

Drappi per il Palio di Asti 2020

Foto: Il Canapo

 

Fantino Palio 2020

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Direttivo del Comitato Palio ha confermato per la prossima edizione il fantino Gianluca FAIS. Dopo l'ottimo secondo posto del 2019 la commissione corse ha dunque confermato la propria fiducia a Gianluca.2005fais

Nuove commissioni anno paliesco 2020

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Qui di seguito la composizione delle varie commissioni di lavoro per l'anno paliesco 2020

Rettore: D’Agostino Fabrizio
Vice Rettore: Barbero Enrico 
Vice Rettore: Atzori Renato
Vice Rettore: Emanuele Eleonora 
Tesoriere: Iovine Rosanna
Segretario: Testolina Roberto 
Vice Segretario: Iovine Rosanna
 
Commisione Corsa
Responsabile: Ravizza Sergio
Collaboratori: Capellino Gianni, Rossi Elio, Rosso Mirko, Hoyos Botia Andrea
Commissione Costumi, Sfilata e Ricerche Storiche
Responsabile: Furia Verena
Vice responsabile: Iovine Rosanna
Collaboratori: Zanetti Fiorella, Ollani Monica, Tarella Silvana, Emanuele Eleonora, Rosso Francesca, Bartolozzi Anna Maria, Trissini Ornella, Graziano Claudio, Gamba Simona, Pes Federica, Furlano Giuseppe, De Biase Marina
Commissione Bancarella
Responsabile: Zanetti Fiorella
Collaboratori: Furia Francesca, Furia Verena, Iovine Rosanna, Tarella Silvana, Emanuele Eleonora, Di Biase Marina, Rosso Francesca, Gamba Simona
Commissione Sbandieratori e Musici
Responsabile: Atzori Renato
Collaboratori: Barbero Enrico, Furia Francesca, Pelissero Fabio, Ravizza Mirko, Meluso Martina, Graziano Matteo
Commissione Manifestazioni e uscite gruppo musici e sbandieratori
Responsabile: Pelissero Fabio
Commissione Imbandieramento
Responsabile: Testolina Roberto
Collaboratori: Iovine Francesco, Graziano Claudio, Barbero Enrico, Atzori Renato, D’Agostino Fabrizio, Borrelli Pierpaolo
Commissione Sede
Responsabile: Barbero Enrico
Vice responsabile: Testolina Roberto
Collaboratori: Iovine Rosanna, De Nadai Ilaria, Emanuele Eleonora
Commissione Eventi e Festeggiamenti
Responsabile: Emanuele Eleonora
Collaboratori: Barbero Enrico, Pontacolone Fabrizio, Testolina Roberto, Iovine Rosanna, De Nadai Ilaria
Commissione Eventi sportivi
Responsabile: Borrelli Pierpaolo 
Collaboratori: Rosso Mirko
 
DIRETTIVO 1

Ti aspettiamo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

2019 ti aspettiamo

Palio dei Comuni 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Comune di Castell'Alfero con il fantino Gianluca FAIS ed il cavallo Qui Pro Quo si classifica secondo dietro il cavallo scosso del Comune di Baldichieri.

IMG 5210

 

Tema corteo storico 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Valentina Visconti porta in dote la terra di Castell'Alfero

Valentina Visconti, figlia di Gian duca di Milano e dal 1379 signore di Asti, giunse nella nostra città durante il viaggio che doveva portarla in Francia, a Melun, ove avrebbe sposato Luigi di Turenne, conte di Valois e di Beaumont.

Valentina Visconti Duchess of OrleansIl 25 giugno del 1389 Valentina giunge ad Asti, accompagnata dal cugino Amedeo VII di Savoia, il Conte Rosso; era partita da Milano con la scorta di trecento cavalieri a tutela sua e dell’ingente corredo che portava in dote: un anticipo di 200mila fiorini sulla dote convenuta di 450mila; stoffe pregiate; vasellame ed oggetti artistici in oro, argento, avorio, ambra, corallo, cristallo; preziosi libri miniati; abiti eleganti; rari e pregiati testi; diamanti; smeraldi; zaffiri; rubini, perle.
Nel bagaglio privato, era custodito un mazzo di Tarocchi: un innocente passatempo che in seguito i suoi detrattori presso la corte di Parigi avrebbero strumentalmente utilizzato a supporto dell’accusa di pratiche magiche, di cui la giovane sarà oggetto.
Valentina inoltre ricevette dal padre la Contea di Virtù in Francia, la stessa che ventisette anni prima la madre Isabella aveva portato in dote a Gian Galeazzo, e in Italia la città di Asti con l'intero contado.
L’atto dotale cita tutte le località che erano ricomprese nel territorio di Asti: tra queste anche Castell'Alfero, che viene definita terra ben popolata e chiusa da mura.
Il Comune bianco, azzurro e oro ricostruisce il corteo che accompagna Valentina e la sua sontuosa dote: personaggi di alto lignaggio sfilano indossando abiti e mantelli con strascico, di velluto e seta, arricchiti da ricche passamanerie d'oro e d'argento e da molte pietre preziose. Alcuni recano simboli di abbondanza e fertilità: una ciotola piena di sale, simbolo di saggezza, le uova ad augurare fertilità, una ciotola di farina, metafora della ricchezza, decorate con petali di fiori e chicchi di grano.

Fantino Palio 2019

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Un gradito ritorno per il Palio del 2019. Sarà infatti Gianluca Fais ad indossare e difendere i colori di Castell'Alfero al Palio di settembre. Fais ha corso per Castell'Alfero dal 2005 al 2009 centrando come miglior piazzamento il quarto posto nel 2006 su Pipperone. A Gianluca il nostro caloroso bentornato.

2006fais

                                                                                                         Palio di Asti 2006                                                                                                       

Commissioni

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sono state rese note dal nuovo Direttivo le commissioni che lavoreranno per la prossima edizione del Palio.

Di seguito i nominativi dei Responsabili:

Responsabile Commissione Corsa: Sergio RAVIZZA

Responsabile Commissione Costumi, sfilata e ricerche storiche: Verena FURIADIRETTIVO 1

Responsabile Commissione Bancarella: Francesca FURIA

Responsabile Commissione Sbandieratori e musici: Renato ATZORI

Responsabile Sede e Commissione Imbandieramento: Roberto TESTOLINA

Responsabile Commissione Manifestazioni e Festeggiamenti: Eleonora EMANUELE

Responsabile Commissione Eventi Sportivi: Pier Paolo BORRELLI

 

Tema corteo storico 2016

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L’arte del fustagno ad Asti

Risale al XV secolo la decisione di Luigi d’Orléans di stimolare l’attività manifatturiera astigiana sia mediante lo scavo di un canale che derivasse l’acqua del Borbore e – permettendone l’utilizzo per azionare nuovi mulini, battitoi, seghe – sia mediante l’esonero per tre anni da ogni pedaggio o dazio sull’importazione di lana, cotone, gualdo, robbia e altre materie prime.

Il governatore di Asti Rinaldo di Dresnay confermò norme relative alla produzione del fustagno emanate da una commissione di dodici esperti nominati dal consiglio generale della città.

Si diffuse così ad Asti la produzione di fustagno, un tessuto misto di lana e cotone molto robusto, di aspetto simile al velluto, ma più economico.

Il tessuto veniva filato su dei telai e per coloralo veniva messo a bollire con foglie di erbe tintorie, la robbia (rosso) e il gualdo (blu). Le tele di fustagno venivano poi vendute sulle piazze di Savona e Genova.

Un’attività produttiva che contribuì a valorizzare le competenze tecniche e commerciali di Asti e del territorio, frutto del “buon governo” orleanese del quale trassero beneficio sia la città sia le località dell’esteso contado dipendente.

 

 

 

 

Sottocategorie